Chiedi Informazioni
Prenota ora online

Storie e Leggende

I visitatori di Livigno, tanti sia in inverno che in estate, oltre alla neve e al relax, non possono sottrarsi alla storie e alle suggestive leggende della zona. Perché come per ogni paese che si rispetti, non c’è solo natura e tradizione, ma quel pizzico di superstizione e credenza non può mancare. Ed è così che anche Livigno racconta le sue leggende, tramandate da generazione in generazione.

Livignaschi e Tavatini

Nel XIV secolo i rapporti tra le due comunità, quella di Livigno e quella dei tavatini (gli abitanti dell’antica Tavate denominata Davos) erano molto ostili, con continui attriti e scontri. Per definire la supremazia di una comunità sull’altra decisero entrambe di mettere in atto una gesto che avrebbe portato alla rovina la fazione nemica: rubare l’animale simbolo della comunità era una gesto pericoloso, ma è ciò che successe. Il toro rappresentava per Livigno l’animale per eccellenza, simbolo di prosperità e di vitalità della natura; lo stesso significato era attribuito all’orso Moro da parte degli abitanti dell’antica Davos.

Rubando l’uno l’animale dell’altro, le conseguenze furono catastrofiche. Infatti, tutto stava morendo, i campi erano ormai aridi, nessun animale diede più latte e i raccolti completamente devastati. Entrambi i fronti, spaventati dalla natura ormai annientata, chiesero aiuto agli spiriti defunti i quali ordinarono ad entrambe le comunità di restituire i rispettivi animali. Da quel momento tutto tornò florido e le comunità della valle firmarono la pace.

La croce dell’Alpe Vago

Un’altra leggenda, molto conosciuta in zona, è quella legata alla stregoneria dei piedi. Durante il periodo della peste tra il 1630 e il 1636, le morti nell’intera vallata erano numerose. Un mattino di inverno l’intero paese si svegliò a causa di alcune grida fortissime di donne. Le protagoniste, alzatesi all’alba, non riuscivano più ad infilarsi le loro scarpe per lavorare. I loro piedi erano diventati orribili, più grandi e con le dita affusolate le une sulle altre. All’inizio la vergogna le portò a rinchiudersi in casa e pregare, ma il giorno successivo capirono che il misfatto stregato colpiva tutto il paese. Il motivo della stregoneria non fu mai chiarito ma il sospetto ricadde una volta su un gatto nero e su una lontra che emetteva versi diabolici, un’altra volta su una civetta a tre code, oppure si diede la colpa ad alcuni folletti che usavano intrufolarsi nei pagliai per procurare incubi. La magia nera fu spezzata grazie al pellegrinaggio che gli abitanti del paese compirono salendo fino all’Alpe Vago, piantando una croce in segno di penitenza.

Queste sono solo due delle leggende che si nascondono tra i vicoli e nella vallata di Livigno, storie antiche e suggestive, affascinanti da ascoltare.

PRENOTA ORA ONLINE.

SENTIRSI A CASA.

Che Livigno sia una meta meravigliosa e profondamente suggestiva è indubbio ma quando si soggiorna all'Hotel Nevada si vive un vero e proprio sogno nel sogno. Atmosfera di casa in un ambiente di alto valore, una cucina fantastica genuina e casereccia di altissima qualità.
Un posto dove non vorresti svegliarti mai e dove vorrai tornare ogni volta che si ha l'occasione

CHICCA, RECENSIONE DI TRIPADVISOR

Livigno

SPORT E ATTIVITÀ

Vuoi vivere appieno Livigno e la sua natura? Soggiornando al nostro albergo potrai goderti il “piccolo Tibet” sia nei mesi estivi sia in quelli invernali.

Scopri
Vacanze a Livigno

LE NOSTRE PROPOSTE

Pacchetti vacanza ed attività da fare a Livigno

LIVIGNO,
VIA SAROCH, 35

L’Hotel si trova in una via tranquilla del paese, silenziosa, con ampi spazi e uno splendido panorama sulle montagne.

Mont Chalet Nevada Livigno

INVIA UNA RICHIESTA

O CHIAMACI AL NUMERO +390342996551

Per richieste su disponibilità camere o informazioni sulla nuova apertura compila il form. Ti aspettiamo a Mont Chalet Nevada.

Mont Chalet Nevada Livigno
Via Saroch, 35
23041, Livigno (SO)
+39 0342 996551
info@hnevada.it
© Hotel Nevada S.r.l. | Cod. fiscale: 93021450148 | New Wellness Spa |
Credits Ueppy